Finale Ostia 2019

Ostia 2019
Ci sono sconfitte salutari: basta farne tesoro, memorizzare gli errori e cercare dei non ripeterli. Così per l’Italia del beach soccer (una sola vittoria negli ultimi quattro tornei) tornata al successo a Ostia nella maniera più perentoria, dando spettacolo e rovesciando un pronostico che la vedeva sfavorita nei confronti della Bioelorussia. Il 5-2 finale la dice lunga invece sulla solidità di una squadra azzurra finalmente ritrovata.
L’iniezione di forze fresche operata da Maurizio Iorio ha dato esiti positivi garantendo  quelle energie suppletive che nei momenti cruciali della partita hanno fatto la differenza. Giordano Belardinelli, autore di una tripletta, è stato ancora una volta il migliore in campo ma applausi convinti sono andati anche a Fabrizio Roberti, l’altro giovane lanciato da Iorio: suo il gol più spettacolare della serata, realizzato con una rovesciata “em bicicleta”, come amava dire Pelè. 
La presenza dei due ragazzi ha dato sicurezza, galvanizzandoli, anche ai veterani: così l’irriducibile Angelo Di Livio, così le due rocce difensive Cudini e Tonetto per non parlare di David Di Michele, che ha realizzato lo splendido quinto gol. Quanto è bastato per tenere a freno le velleità della Bielorussia, confermatasi squadra dalle cadenze imperiose e con almeno un paio di individualità spiccate.
Il pubblico della Pinetina Village ha risposto alla grande sottolineando con scroscianti applausi le giocate più spettacolari. Soddisfazione meritata quindi per Eugenio Marchina e per il Club Italia Eventi di Giampaolo Morsa che hanno collaborato con Maurizio Iorio e l’IBS per l’organizzazione. Il quadrangolare è stato ripreso come è noto da Sky e si è avvalso del supporto del Corriere dello Sport.
Italia-Bielorussia 5-2
ITALIA: Pelizzoli; Cudini, Tonetto, Toppi, Di Livio, Roberto, Belardinelli, Di Michele, Torri. All.: Iorio.
BIELORUSSIA: French; David jr., Mishutka, Sanes, Margosha, Boga, Karp, Yanchik, Alex David, Zekha. All.: Alex Danila.
MARCATORI: Belardinelli (3), Roberti, Di Michele, David jr., Mishutka.
Nella finale per il terzo posto ha trovato ampia conferma la crescita del Brasile che ha superato meritatamente la Germania con un punteggio (6-2) che non ammette repliche. Pires e Conceicao l’hanno fatta da protagonisti.
Brasile-Germania 6-2
BRASILE: Silva; Rodrigues, Bednarski, Souza, Machado, Cruz, Dos Santos, Jacopo Conceicao, Pires, De Albouquerque, Carvalho. All.: Jamilson Conceicao.
GERMANIA: Zagorica; Kraus, Cala, Brennecke, Reinhard, Weiher, Freyni, Veloso, Kortboyer. All.: Wieher.
MARCATORI: Pires (2), De Albuquerque, Bednarski, Jacopo Conceicao. Freyni, Cala. 
Ad arbitrare i due incontri si sono alternati Silvestroni, Fabi e Cascino e Balzamonti